Azienda Sanitaria Locale Roma 6 - Regione Lazio
 
 
  •  DH1 Frascati
  •  DH2 Albano Laziale
  •  DH3 Ciampino
  •  DH4 Pomezia
  •  DH5 Velletri
  •  DH6 Anzio
  •  UOC Procreazione
      Cosciente e Resp.
  •  UOC Farmacia
      Territoriale
  •  UOSD Sanita
      Penitenziaria
  •  UOSD Medicina
      Legale
  •  UOC Supp. Amm.vo
      Dipartim. Territoriali
 
Parole chiave

DISTRETTO H4 - POMEZIA
 

UOS Cure Intermedie

INDIRIZZO Via dei Castelli Romani 2/P - 00071 Pomezia, stanza n. 33
RECAPITI
  • Responsabile Dott.ssa Giovanna Loredana Russo
  • Coordinatore Infermieristico Francesca Matera
  • tel./fax 06.9327.5260 - email: cure.intemedie.dh4@aslroma6.it
MODALITA' DI ACCESSO / ORARI Primo accesso: ordinariamente attraverso il PUA
Dimissioni protette: solo dietro richiesta diretta e formale dell'ospedale dimettente) ovvero della clinica di riabilitazione, della clinica di lungodegenza o altra struttura di ricovero) e previa convocazione al fine di valutare la fattibilità ed acquisire il consenso al Piano Assistenziale Individuale (PAI); non vale per i pazienti già dimessi, anche se in possesso di lettera per il CAD (in tal caso l'attivazione è effettuata a cura del medico di famiglia attraverso il PUA come per l'accesso ordinario).

Accessi successivi cure intermedie: Martedì / Giovedì / Sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00
DESCRIZIONE E FINALITA' DEL SERVIZIO Il Servizio è dedicato a soggetti che non sono in grado di fruire di prestazioni di tipo ambulatoriale e sempre che non sia richiesto unlivello di assistenza di tipo ospedaliero o comunque residenziale.
L'attivazione presuppone una valutazione della richiesta, prima d'ufficio, in ordine alle notizie pervenute attraverso il PUA (richiesta ordinaria) o attraverso l'ospedale (Dimissione protetta), poi - se se ne ravvisa la necessità - diretta a domicilio attraverso il personale del servizio. Dalla valutazione possono derivare le seguenti idividuazioni di percorso:
  • 1) Paziente Ambulatoriale (richiesta temporaneamente inappropriata);
  • 2) Paziente che richiede prestazioni occasionali di Assistenza Domiciliare, al bisogno;
  • 3) Paziente chenecessita di assistenza domiciliare integrata, predisposta attraverso un Piano di assistenza Individuale;
  • 4) Paziente che necessita di assistenza domiciliare ad alta intensità, generalmente non erogabile con le risorse dirette;
  • 5) pazient da avviare alle cure intermedie ( Hospice, RSA, Riabilitazione ex art. 26) con autorizzazione (TALE AUTORIZZAZIONE E' VALIDA SOLO PER I RESIDENTI, NEL CASO DI DOMICILIAZIONE NEL DISTRETTO LA ASL DI RESIDENZA CUI VA RIVOLTA LA DOMANDA CHIEDE UNA VALUTAZIONE PER DELEGA)
PRESTAZIONI EROGATE
  • Rilascio di pareri per Hospice, RSA, Riabilitazione ex art. 26, ADI alta intensità.
  • Assistenza Domiciliare prestazionale (ADP) occasionale, ad erogazione diretta.
  • Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) ad erogazione diretta, anche con la collaborazione di altre Unità Operative Distrettuali Sanitarie e Sociali.
  • Valutazioni multidimensionali per accesso ex art.26, Rapporto con i Centri di Riabilitazione (ex art. 26) che ospitano pazienti residenti nel Distretto 4 e proroghe progetti riabilitativi.
SOGGETTI FRAGILI E' disponibile sul Sito sotto la voce SOGGETTI FRAGILI.

Modulo unico regionale (scaricabile dal sito) compilabile dal Medico di Medicina Generale. Richiesta di RSA (da allegare al primo compilabile da un familiare dell'assistito.

Relazione clinica dettagliata (da allegare al modulo unico) per le dimissioni protette: essa deve contenere i dati anagrafici completi (CF, Residenza, Domicilio alla dimissione, Referente Familiare e Recapiti Telefonici, Diagnosi nosografia e Dignosi funzionale (status fisico e cognitivo) presenza di LDD, drenaggi,ferite chirurgiche,stomie a scopo alimentare e/o evacuativa con descrizione precisa delle protesi applicate, tipo di accessi artificiali enterali o parenterali applicati e prime indicazioni del tipo di connettore (cono ENLOCK, ENFIT) tipo di nutrizione artificiale in corso durante il ricovero, ultimi esami ematochimici, terapia in corso, necessità di eventuali farmaci in fascia H.
 
 
MODULISTICA
 
ATTIVITA'
 
Prestazioni infermieristiche domiciliari:

Medicazioni chirurgiche, prelievi venosi per esami di laboratorio, sostituzione cateteri vescicali, terapia endovenosa, (subordinata all'accettazioe del medico curante di essere presente o reperibile durante l'infusione), gestione C.V.C. (catetere venoso centrale), gestione NAD (Nutrizione Artificiale Domiciliare), educazione sanitaria.


Prestazioni mediche specialistiche domiciliari:

Broncopneumologia, Cardilogia ed elettrocardiogramma, Chirurgia, Fisiatria, Geriatria, Neurologia, Urologia, nutrizionistica per la NAD (Nutrizione Artificiale Domiciliare)


Fisioterapia Riabilitativa:

Fisioterapia Riabilitativa (FKT) domiciliare subordinata alla valutazione ed alla prescrizione da parte del Fisiatra delle Cure Intermedie


 
 
© 2014 - ASL Roma 6 - sede legale: Via Borgo Garibaldi, 12 - 00041 Albano Laziale (RM) - Partita I.V.A. e C. Fiscale: 04737811002