Azienda Sanitaria Locale Roma 6 - Regione Lazio
 
 
  •  DH1 Frascati
  •  DH2 Albano Laziale
  •  DH3 Ciampino
  •  DH4 Pomezia
  •  DH5 Velletri
  •  DH6 Anzio
  •  UOC Procreazione
      Cosciente e Resp.
  •  UOC Farmacia
      Territoriale
  •  UOSD Sanita
      Penitenziaria
  •  UOSD Medicina
      Legale
  •  UOC Supp. Amm.vo
      Dipartim. Territoriali
 
Parole chiave

DISTRETTO H6 - ANZIO
 

UOS Cure Intermedie

Assistenza Domiciliare
RESPONSABILE Dott.ssa Lucrezia Vera
INDIRIZZO Via Aldobrandini, 32 – 00042 Anzio
RECAPITI
  • Responsabile: Dott. Lucrezia Vera - tel: 06 9327 6425 – e-mail: lucrezia.vera@aslroma6.it
  • CPSEI CAD: f.f. Alessandro Pistilli - tel: 06 9327 6514
  • Recapiti CAD: 06 9327 6410 – Fisioterapisti: 06 9327 6437
MODALITA' DI ACCESSO / ORARI La richiesta di Assistenza Domiciliare dev'essere effettuata su modulo unico aziendale dal Medico di Medicina Generale (allegato 1) e consegnata al Punto Unico di Accesso PUA nei giorni di: martedì e giovedì orario 9-12
  • CAD (Centro Assistenza Domiciliare) accesso diretto: mart e giov dalle ore 12,00 alle ore 13,00 - merc dalle ore 09,00 alle ore 12,00
  • ADIAI (Assistenza ad Alta Intensità) accesso diretto: mart e giov dalle ore 12,00 alle ore 13,00 - merc dalle ore 09,00 alle ore 12,00
  • RSA/Ricoveri: accesso diretto: mart e giov dalle ore 09,00 alle ore 12,00
  • Assistenza Riabilitativa ex art.26: accesso diretto: mercoledì dalle ore 10,00 alle ore 12,00
DESCRIZIONE E FINALITA' DEL SERVIZIO Le Cure Internedie hanno come obiettivo principale l'assistenza ai soggetti fragili:
  • Attraverso il CAD (Centro Assistenza Domiciliare) l’attività viene rivolta ai soggetti in condizioni di non autosufficienza, permanente o temporanea che determini l’impossibilità ad accedere alle strutture sanitarie ambulatoriali, residenti nel territorio del Distretto o con domicilio sanitario nello stesso, senza limiti di età e senza limiti di reddito;
  • Attraverso l’Assistenza Domiciliare ad Alta Intensità (ADIAI), che è rivolta a pazienti residenti nel territorio del Distretto, in dimissioni dai reparti ospedalieri ad alta intensità e affetti da malattie neurodegenerative, da insufficienza respiratoria cronica grave con necessità di Ventilazione Meccanica Domiciliare invasiva e non, o totalmente dipendenti da ventilatore, con operatori sanitari;
  • Attraverso le valutazione per: ricoveri in RSA - Hospice - Assistenza Riabilitativa ex Art. 26
PRESTAZIONI EROGATE CAD (Centro Assistenza Domiciliare):
  • Prestazioni infermieristiche domiciliari:
    • Medicazioni chirurgiche
    • Prelievi venosi per esami di laboratorio
    • Sostituzione cateteri vescicali
    • Terapia endovenosa (subordinata all’accettazione del Medico curante di essere presente o reperibile durante l’infusione)
    • Gestione stomia enterale (in collaborazione con la U.O. NAD, Nutrizione Artificiale Domiciliare)
    • Gestione CVC (catetere venoso centrale)
    • Educazione sanitaria
  • Visite mediche specialistiche domiciliari:
    • Cardiologia + ECG
    • Endocrinologia
    • Geriatria
    • Neurologia
    • Ortopedia
    • Urologia
    • Nutrizionistica per la NAD (Nutrizione Artificiale Domiciliare)
    Fisioterapia riabilitativa (FKT) domiciliare prescritta dallo specialista, subordinata alla valutazione da parte del dirigente del CAD

Altri servizi:
- Ricoveri in RSA
- HOSPICE
- Assistenza Riabilitativa ex art. 26
- ADIAI (Assistenza Domiciliare ad Alta Intensità)
  • Ricoveri in RSA:

    occorre consegnare al Responsabile del CAD:
    • La proposta di ricovero in RSA, redatta dal MMG sul modello unico di attivazione del CAD
    • La richiesta dell’assistito o, qualora non in grado per la sussistenza di deficit cognitivi, di un familiare prossimo (il modulo è disponibile presso gli uffici del CAD)
    • Modello ISEE SOCIOSANITARIO PER RICOVERO IN RSA CON COMPONENTE AGGIUNTIVA DEI FIGLI ANCHE NON CONVIVENTI (redatto da Patronati/CAAF)
    L’Unità di Valutazione del CAD rilascerà l’autorizzazione con la quale l’assistito sarà inserito nella lista di attesa della RSA. È facoltà dell’utente e/o dei suoi familiari scegliere l’RSA di ricovero nell’ambito delle strutture accreditate dalla Regione Lazio.
  • Assistenza HOSPICE:

    L’Hospice è una struttura che fornisce assistenza, sia residenziale che domiciliare, a persone affette da patologie gravi, progressive, a prognosi infausta, per le quali ogni terapia finalizzata alla guarigione non è possibile.

    La richiesta di attivazione di Hospice può essere fatta:
    • dal Reparto ospedaliero
    • dal Medico curante
    • dall'UVM del CAD, laddove ritenga necessario dirottare all’Hospice una richiesta di intervento assistenziale non erogabile dal CAD stesso
    All’UVM compete la valutazione trimestrale dell’assistenza Hospice ai fini della dimissione o della proroga.
  • Assistenza riabilitativa ex art.26:

    È un’assistenza riabilitativa rivolta ai soggetti non autosufficienti, con disabilità fisiche e sensoriali, erogata da Centri di Riabilitazione accreditati presso la Regione Lazio. Può essere erogata in forma residenziale, semiresidenziale, ambulatoriale e domiciliare.

    L’accesso al trattamento riabilitativo per gli adulti affetti da disabilità è subordinato alla valutazione effettuata dalla UVM del CAD
  • ADIAI: Assistenza Domiciliare ad Alta Intensità:

    Per i residenti nel territorio del distretto, in dimissioni dai reparti ospedalieri ad alta intensità e affetti da malattie neurodegenerative, da insufficienza respiratoria cronica grave con necessità di Ventilazione Meccanica Domiciliare invasiva e non, o totalmente dipendenti da ventilatore, con operatori sanitari viene attivata la UVMMA (Unità Valutativa Multidimensionale Multidisciplinare Aziendale) per l’eventuale redazione di un PAI (Piano Assistenza Individuale) che comporta l'attivazione di Assistenza Domiciliare ad Alta Intensità.
 
 
MODULISTICA
 
ATTIVITA'
 
 
 
© 2014 - ASL Roma 6 - sede legale: Via Borgo Garibaldi, 12 - 00041 Albano Laziale (RM) - Partita I.V.A. e C. Fiscale: 04737811002