Elementi Navigazione

30/05/2019

Caso di chikungunya importato ad Ardea: non vi è evidenza di alcuna circolazione di virus

In riferimento alle notizie apparse su diversi giornali e siti di informazione si precisa quanto segue: si tratta di un caso confermato di arbovirosi (malattia di chikungunya trasmessa dalla zanzara tigre) di un cittadino del Comune di Ardea che ha contratto all'estero la malattia, diagnosticata prontamente al suo rientro in Italia.

Si tratta quindi, semplicemente, di un caso isolato di arbovirosi importato, legato cioè al soggiorno all'estero in una zona in cui è presente la malattia e non contratto sul nostro territorio, dove al momento non vi è evidenza di alcuna circolazione di virus.
Le misure immediatamente richieste dal nostro servizio di Igiene e Sanità Pubblica e prontamente disposte dal Comune sono quelle previste dal "Piano nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi trasmesse da zanzare" del Ministero della Salute del 2018, cui fare riferimento anche nel 2019.

Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Asl Roma 6, in stretta collaborazione con l'Istituto Zooprofilattico, assicurano l'adeguato monitoraggio ambientale.