Elementi Navigazione

05/07/2021

Sostegno psicologico per la gestione dello stress e la prevenzione del burn-out degli operatori sanitari

Lo stato emergenziale creatosi a seguito della diffusione del Covid-19 ha reso necessaria l’attuazione di un sistema rigido di misure di prevenzione anche a favore degli operatori sanitari. 

Fermo restando l’alto livello potenziale di contagio in ogni ambiente di vita e di lavoro, gli operatori sanitari sono stati riconosciuti tra i lavoratori a maggior rischio di esposizione al virus e di conseguenza ad un maggior livello di stress psicofisico determinato, oltre che dalla maggior esposizione al contagio, anche dalla paura di contagiare i propri familiari, dal contatto con la morte e dalla crescente difficoltà a mantenere un equilibrato work-life balance.  Il quadro sintomatologico su descritto, paradossalmente, vedrà il suo manifestarsi più imponente probabilmente a seguito dell’allentarsi dell’attuale situazione emergenziale, conseguente al progressivo miglioramento dei dati pandemici, quale diretta conseguenza dell’impegno, anche emozionale, che gli operatori sanitari hanno dedicato al proprio lavoro. 

A questo scopo la Uosd “Psicoterapia e Psicodiagnosi” in collaborazione con il P.O. Infermieristico - del DSM-DP -  ha attivato un programma di sostegno psicologico e di ascolto, per la gestione dello stress e la prevenzione del burn-out degli operatori sanitari afferenti alla azienda ASL Roma 6, sulla base del modello congiunto proposto da Inail – CNOP

 

Per saperne di più (link alla pagina dedicata)