Elementi Navigazione

DISTRETTO H4 - POMEZIA

UOS Cure Primarie

 

AVVISO IMPORTANTE

Come da indicazioni della Regione Lazio, dal 16 settembre 2022 i medici convenzionati con incarico provvisorio possono essere scelti dagli assistiti con le stesse modalità per la scelta dei titolari.

Al fine di garantire la continuità dell’assistenza, giusta nota protocollo U.0892195 del 19-09-2022, gli assistiti attualmente seguiti dai medici con incarico provvisorio di seguito elencati:

☑ Dott.ssa Mariano Nicoletta - Pediatria (ex Dott.ssa Vitolo Rossana) 
☑ Dott.ssa Fedeli Marija – Medicina Generale (ex Dott. Barone Michele Fabrizio)

verranno progressivamente assegnati d'ufficio agli stessi, ferma restando la possibilità, da parte dell’utenza, di revoca e/o di scelta di altro medico o pediatra operante nel territorio, secondo le ordinarie modalità.

Per l’elenco dei Pediatri e dei Medici e dei rispettivi orari di ambulatorio, consultare il sito https://www.salutelazio.it/ricerca-medici​, alla sezione “Ricerca medici e pediatri”.

 

Le esenzioni ticket per patologia e reddito, prorogate d’ufficio al 31 marzo 2022, dovranno essere rinnovate a partire dal 1° aprile.

 

La scelta del medico di famiglia e del pediatra si può effettuare con le seguenti modalità:

  • Online sul portale Salute Lazio, se si è in possesso dell'Identità Digitale o utenza SPID
  • Recandosi al Distretto Sanitario di residenza con i limiti imposti dal TRIAGE, con le modalità descritte alla voce sportelli 1-2
  • Via email: sceltaerevocamedico.dh4@aslroma6.it, corredando la richiesta di recapiti e copia della carta di identità 

 

 

INDIRIZZO

Pomezia, via dei Castelli Romani, 2/P
 

REFERENTE

  • Dott. Domenico Cicciarella Modica

 

Segreteria:

 

ELENCO SERVIZI

 

SPORTELLI  1-2

  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 12.00 con un massimo di 80 numeri
  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 13.00 alle ore 17.00 con un massimo di 40 numeri

Oppure inviare una mail a sceltaerevocamedico.dh4@aslroma6.it allegando tutta la documentazione necessaria

 

Segreteria Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta (Stanza n. 52)

  • lunedì - mercoledì - venerdì dalle ore 8.00 alle ore 10.00

 

Ricevimento M.M.G. E P.L.S.

  • dal lunedì al venerdì dalle 11.00 - 12.00 

 

A cosa da diritto

  • Iscrizione al S.S.N. con il Pediatra di Libera Scelta e/o al Medico Generico
     

Documentazione necessaria

  • Codice Fiscale;
  • fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità;
  • eventuale delega con fotocopia del documento d'identità e del codice fiscale del delegante e del delegato
     

Cittadini italiani NON residenti - Iscrizione temporanea al Servizio Sanitario Nazionale

Per i cittadini non residenti ma temporaneamente domiciliati nella nostra ASL è possibile l'iscrizione per:

  • studio: (oltre alla documentazione sopracitata) fotocopia iscrizione al corso di studi frequentato o tasse universitarie pagate relative all'anno accademico in corso;
  • salute: (oltre la documentazione per la scelta normale) certificazione medica di accettazione (redatta dal medico afferente al Distretto di domicilio del paziente);
  • lavoro: (oltre la documentazione per la scelta normale) contratto di lavoro o busta paga o attestato di servizio comprovante la sede lavorativa con eventuale termine del rapporto o autocertificazione se lavoratori autonomi

 N.B. La scelta del medico avrà scadenza annuale rinnovabile
 

Cittadini stranieri provenienti da Paesi U.E.

  • codice fiscale;
  • documento d'identità in corso di validità;
  • attestato di regolarità al soggiorno ai sensi del Dlgs 30 del 03.02.2007 (rilasciato dal comune di residenza) e/o autocertificazione;
  • fotocopia contratto di lavoro;
  • fotocopia ultima busta paga o ultimo versamento INPS dei contributi (se lavoratrici badanti);
  • fotocopia presenza di stato di di disoccupazione con iscrizione alle liste di collocamento (dopo attività lavorativa di più di un anno);
     

Cittadini stranieri provenienti da Paesi extra U.E.

  • fotocopia codice fiscale;
  • fotocopia documento d'identità in corso di validità;
  • fotocopia permesso di soggiorno o ricevuta attestante l'avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno o del rinnovo rilasciata dalla Questura o fotocopia kit postale;

 

Iscrizione volontaria cittadini U.E. ed extra U.E.

I cittadini comunitari ed extra comunitari che non hanno diritto all'iscrizione obbligatoria al S.S.R., possono effettuare l'iscrizione volontaria previo pagamento di un contributo annuale.
Si precisa che non hanno titolo all'iscrizione volontaria coloro che sono presenti nel territorio per motivi turistici e per cure mediche.
Il versamento del contributo annuale è da effettuarsi tramite bollettino postale sul c/c n. 370007 intestato a Tesoreria Provinciale dello Stato, Regione Lazio (causale "contributo iscrizione volontaria al S.S.R.”)

  • motivi di studio (senza familiari a carico) contributo forfettario di € 149,77, unitamente alla certificazione del corso di studi e alla compilazione di una scheda statistica
  • collocati alla pari (senza familiari a carico) contributo forfettario di € 219,49, unitamente alla dichiarazione della famiglia ospitante, documento d'identità in corso di validità, codice fiscale, compilazione di una scheda statistica
  • personale religioso contributo minimo di € 387,34 (valido anche per i familiari a carico) unitamente al codice fiscale , documento d'identità in corso di validità, permesso di soggiorno per motivi religiosi, compilazione scheda statistica
  • Altri casi contributo superiore al minimo - D.M. 08.10.1986 art.10

N.B. Il diritto all'assistenza sanitaria decorre dal momento dell'iscrizione, ha durata anno solare, non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva.

 

 

Informazioni aggiuntive

 

 

Stanza n. 52

  • Orari: dal lunedì al venerdì, ore 8.30 - 12.3; martedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00
  • Tel. 06.9327.5280 / 5218

Elenco servizi:

certificazioni, sostituzioni, consegna ricettari, consegna P.I.P.P., corrispondenza Regione Lazio, CVA (Campagna vaccinazione Antiinfluenzale), continuità assistenziale (Guardia Medica).

 

 

Sportelli CUP numeri 3-4-5-6 

  • dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00
  • martedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 16.00

L’autocertificazione di esenzione per motivi di reddito va inoltrata, preferibilmente, tramite SPID, accedendo al sito Salute Lazio al seguente link: https://tinyurl.com/mvmex6yh, oppure compilata direttamente allo sportello del proprio distretto di residenza.

IL RINNOVO ESENZIONE PER REDDITO AVVIENE IN AUTOMATICO AD OPERA DEL MEF.

ll Medico di Medicina Generale/Pediatra di Libera Scelta può verificarne il rinnovo, solo nel caso di avvenuta cancellazione da parte del Ministero delle Finanze, può inviare l’utente presso gli Sportelli del proprio distretto sanitario.

 

A cosa da diritto

L’esenzione ticket da reddito da diritto all’esenzione dal pagamento totale o in forma ridotta delle prestazioni specialistiche ambulatoriali di diagnostica strumentale e di laboratorio da parte di categorie speciali a basso reddito

Documentazione necessaria

  • Copia documento di riconoscimento
  • Copia codice fiscale del dichiarante
  • Compilazione modulo di autocertificazione in duplice copia

Se la richiesta non è presentata dal titolare, solo a causa di malattia, occorre certificazione​ di malattia:

  • Delega con copia documento delegante e delegato
  • Compilazione modello “dichiarazione temporaneo impedimento” (vd. modulistica allegata)
  • Copia codice fiscale del dichiarante

Informazioni aggiuntive

 

 

La richiesta può essere presentata in diversi modi:

  • In presenza: di persona o tramite delegato, allo sportello CUP numeri 3-4-5-6, solo se già dotati della documentazione necessaria
  • via PEC (posta elettronica certificata) all'indirizzo direzione.dh4@pec.aslroma6.it, allegando la documentazione necessaria

(N.B.: soltanto la PEC garantisce riservatezza dei dati e certezza di consegna del messaggio).   

ATTENZIONE! Se la richiesta è presentata da una persona delegata, si deve predisporre una delega ed allegre copia del documento del delegante e del delegato.

 

Esenzioni ticket per malattie croniche

Come si ottiene: Il cittadino si reca agli sportelli scelta e revoca medico, munito della seguente documentazione:
certificato dello Specialista di Struttura Pubblica o da istituti ed enti di cui all’art. 4 comma 12 del D.Lgs 502/92 (IRCCS e Classificati) o da istituzioni sanitarie pubbliche di Paesi appartenenti all’Unione Europea che riporti:

  • fotocopia della diagnosi, il codice identificativo della patologia, i dati anagrafici, timbro e firma del medico specialista;
  • fotocopia documento d’identità in corso di validità
  • fotocopia tessera sanitaria
  • eventuale delega dell’interessato con fotocopia del documento d’identità in corso di validità e del codice fiscale sia del delegante che del delegato.

In caso di rinnovo il cittadino, prima della scadenza, dovrà presentarsi agli sportelli, munito della seguente documentazione:

  • attestato di esenzione in via di scadenza
  • fotocopia certificazione che riporti la diagnosi e il relativo codice d’esenzione per patologia, regolarmente timbrato e firmato dal medico specialista delle strutture autorizzate, con data con data di rilascio non superiore a 6 mesi
  • fotocopia documento d’identità in corso di validità e tessera sanitaria
  • eventuale delega dell’interessato con fotocopia del documento d’identità in corso di validità e del codice fiscale sia del delegante che del delegato;

La certificazione medica con il codice d’esenzione dovrà essere rilasciata da strutture pubbliche o accreditate.

Informazioni aggiuntive

 

Esenzioni ticket per invalidità

Documentazione necessaria

Per il rilascio del tesserino occorre presentare agli sportelli di Scelta e Revoca Medico la seguente documentazione:

  • copia del verbale di invalidità (guerra, lavoro, servizio, civile) rilasciato dagli Enti competenti o copia della sentenza del Tribunale (con l’esito del ricorso)
  • documento d’identità in corso di validità
  • tessera sanitaria
  • eventuale delega dell’interessato con fotocopia del documento d’identità in corso di validità e del codice fiscale sia del delegante che del delegato;
  • autocertificazione di residenza

Informazioni aggiuntive

 

Esenzioni ticket per malattie rare

Documentazione necessaria

Per il rilascio del tesserino occorre presentare agli sportelli di Scelta e Revoca Medico la seguente documentazione:

  • fotocopia certificazione rilasciata dallo specialista su apposito modello (modello A - D.G.R. 1324/03) su cui deve essere riportato, oltre alla definizione, il codice identificativo della malattia o del gruppo di malattie cui la stessa afferisce
  • fotocopia documento d’identità in corso di validità
  • fotocopia tessera sanitaria
  • eventuale delega dell’interessato con documento del delegante e del delegato. 

La certificazione con la diagnosi di una o più malattie rare incluse nell’elenco deve essere rilasciata da uno dei Presidi della Rete nazionale delle malattie rare, anche fuori della Regione di residenza

Informazioni aggiuntive

 

Altre esenzioni

 

 

Gli assistiti non possono accedere direttamente per le regole sul contigentamento COVID; debbono prenotarsi ai numeri 06/93275218 - 06/93275280

I giorni ed orari previsti per la consegna dei PIN sono i seguenti, con inizio dal 1/10 p.v.:

  • lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8,00 alle 10,00 per un numero massimo di 15 accessi
  • martedì e giovedì dalle ore 14,00 alle ore 15,00 per un numero massimo di 10 accessi

 

 

SPORTELLI  1-2

  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 12.00 con un massimo di 80 numeri che verranno distribuiti alle ore 07.45
  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 13.00 alle ore 17.00 con un massimo di 40 numeri che verranno distribuiti alle ore 12.45

 

Come si attiva la tessera come Carta Nazionale dei Servizi (CNS):

Per usare la tessera come Carta Nazionale dei Servizi ed accedere ai servizi pubblici on-line, è necessaria l'attivazione presso uno degli sportelli abilitati presso la propria regione di appartenenza, portando con sè la nuova tessera e un documento di identità valido. L'operatore allo sportello procede all'attivazione della carta e rilascia al cittadino i codici di accesso: PIN e PUK ed il codice di identificazione CIP (opzionale). Per poter accedere ai servizi online messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione, il cittadino si dovrà munire di un apposito lettore di smart card e del relativo software di gestione.

Informazioni aggiuntive

 

 

SPORTELLI  1-2

  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 12.00 con un massimo di 80 numeri che verranno distribuiti alle ore 07.45
  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 13.00 alle ore 17.00 con un massimo di 40 numeri che verranno distribuiti alle ore 12.45

 

Se ci si reca all'estero, per un temporaneo soggiorno per turismo, in uno Stato membro dell' Unione Europea si deve utilizzare la TEAM (TEssera sanitaria Assicurazione Malattia) che darà diritto alla copertura delle prestazioni di urgenza, cure medicalmente necessarie.

La TEAM non può essere utilizzata per le Cure Programmate. In questo ultimo caso è necessario fare una domanda preventiva alla ASL di appartenenza che provvederà ad inoltrarla al rispettivo centro di riferimento regionale; se il parere sarà positivo la ASL rilascerà il Modello S2 (ex E 112) che autorizzerà l'intervento nel Paese dello Stato membro dell'U.E.

Informazioni aggiuntive

 

 

(autorizzazione assistenza sanitaria italiani nelle UE con modello S1- DPR 618, rilascio modelli dei paesi convenzionati con l’Italia)

  • lunedì - mercoledì - venerdì dalle ore 8.00 alle ore 10.00
     

 

Assistenza sanitaria nei Paesi dove vigono convenzioni bilaterali

Per un soggiorno nei Paesi in cui è in vigore una convenzione bilaterale con l'Italia occorre recarsi agli Sportelli di Scelta e Revoca del Medico e richiedere l'attestato da utilizzare nell'altro Paese. I Paesi con i quali esiste convenzione sono:

  • Australia, Brasile*, Serbia-Montenegro*, Bosnia Erzegovina*, Principato di Monaco - Montecarlo, Repubblica di Macedonia*, Repubblica di San Marino, Argentina**, Capo Verde, Città del Vaticano, Tunisia***
  • Per questi paesi la convenzione si applica solo ai lavoratori del settore privato e alle categorie di lavoratori autonomi assimilati ai lavoratori subordinati e ai pensionati del settore privato o autonomo
  • ** Hanno diritto solo i pensionati di tutte le categorie
  • *** E' garantita l'assistenza sanitaria per temporaneo soggiorno solo ai lavoratori occupati nel territorio dell'altro Stato ed i familiari che risiedono con il lavoratore

Documentazione necessaria

  • fotocopie codici fiscali;
  • fotocopia ultima busta paga o attestato di servizio con l'indicazione dei familiari a carico e/o dichiarazione dei redditi, lavoratori autonomi iscrizione camera di commercio;
  • fotocopia documento attestante la pensione/libretto

 

Assistenza sanitaria nei Paesi dove NON vigono convenzioni bilaterali

I cittadini italiani che si recano per motivi di lavoro o con borsa di studio o per altri motivi specificati nel Dpr 618 del 1980 nei Paesi fuori dell'Unione Europea e in cui non vigono accordi bilaterali in materia di assistenza sanitaria possono usufruire della garanzia dell'assistenza in forma indiretta: anticipare le spese e successivamente chiedere il rimborso tramite il Ministero degli Affari Esteri.

Documentazione necessaria

  • per i lavoratori: nota di trasferimento all'Estero e documentazione comprovante il mantenimento all'assoggettamento al sistema previdenziale italiano, codice fiscale
  • per gli studenti: documentazione comprovante il conseguimento della borsa di studio, codice fiscale
  • allegato modello
  • attestato ex art. 15 del D.P.R. 31 luglio 1980, n.618

 

Assistenza sanitaria all'estero nei Paesi appartenenti all'Unione Europea

I cittadini italiani che si recano all'estero nei paesi appartenenti all'U.E. e appartengono alle seguenti categorie possono richiedere il Modello S1 alla propria ASL di residenza: lavoratori distaccati, pensionati italiani residenti all'estero, familiari di lavoratori di diritto italiano che risiedono in un paese diverso da quello del lavoratore e studenti

A cosa da diritto

Il modello S1 darà diritto all'iscrizione sanitaria nell'altro Stato membro dell'Unione Europea.
Il modello S1, che ha validità annuale è rinnovabile per l’intera durata dell’occupazione e va rilasciato per ciascuno dei familiari a carico.

Documentazione necessaria

per i lavoratori distaccati:

  • attestato di servizio che certifica il distacco indicandone il periodo ed il luogo;
  • modello A1 rilasciato dall'INPS di competenza;
  • codice fiscale;
  • documento d'identità in corso di validità; 

per i pensionati:

compilazione di modello predisposto dal Ministero della Salute e/o autocertificazione di cambio di residenza nell'altro Stato dell'U.E. unitamente al certificato attestante lo status di pensionato italiano.

  • codice fiscale e documento d'identità in corso di validità

 

Assistenza sanitaria stranieri extra U.E. senza permesso di soggiorno

L’assistenza sanitaria agli stranieri privi di permesso di soggiorno è erogata tramite il rilascio di un tesserino con codice regionale individuale STP (Straniero Temporaneamente Presente). Il tesserino STP può essere rilasciato dalle ASL, dalle Aziende Ospedaliere, dai Policlinici Universitari e dagli IRCCS.

Per il rilascio del tesserino STP dalla ASL o da altra struttura sanitaria sono necessarie le seguenti informazioni: nome, cognome, sesso, data di nascita, nazionalità. Nel caso non sia possibile esibire un documento d’identità, è sufficiente la registrazione delle generalità fornite dall’assistito.

Il tesserino STP è valido su tutto il territorio nazionale e ha una validità di 6 mesi, rinnovabile in caso di permanenza dello straniero sul territorio nazionale.
 

Cittadini stranieri appartenenti appartenenti all'Unione Europea (U.E.)

Il codice E.N.I. (Europeo Non Iscritto) è rilasciato ai cittadini dell’Unione Europea, privi di tessera TEAM e di residenza, non iscrivibili al S.S.N.

Documentazione necessaria

  • Passaporto o altro documento di identità in corso di validità
  • La tessera ENI ha validità 6 mesi, è rinnovabile per altri 6 mesi ed è valida solo sul territorio della Regione Lazio
     

 

 

Alimenti speciali:

Stanza n. 7  

Orari:

  • lunedì e mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 9.45
  • venerdì dalle ore 8.00 alle ore 11.00

Elenco servizi:

  • Ricette per alimenti speciali

Autorizzazioni per radioterapia, adroterapia:

Stanza n. 7  

Orari:

  • Dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 11.00

Elenco servizi:

  • Richieste e/o autorizzazioni di Radioterapia, Adroterapia

 

 

Stanza n. 80

Orari:

  • Dal lunedì al venerdì, dalle ore 11.00 alle ore 13.00

Documenti necessari per rimborso dialisi:

  • foglio di richiesta  in originale
  • lista delle sedute dialitiche in originale

Documenti necessari per rimborso Legge 41 (trapianti)

  • foglio di richiesta rimborso in originale
  • scontrini delle spese effettuate, in originale.

 

 

Assistenza Odontoiatrica per Vulnerabilità Sanitaria (Modello ODO1):

Stanza n. 7. Orari:

  • lunedì e mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 9.45
  • venerdì dalle ore 8.00 alle ore 11.00

 

 

SPORTELLI  1-2

  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 12.00 con un massimo di 80 numeri che verranno distribuiti alle ore 07.45
  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 13.00 alle ore 17.00 con un massimo di 40 numeri che verranno distribuiti alle ore 12.45

Prestazioni erogate (Stanza n. 7) 

  • lunedì - mercoledì dalle ore 10.00 alle ore 12.00  
  • visite, rilascio impegnative per prestazioni sanitarie e prescrizioni farmaci

 

 

SPORTELLI  1-2

  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 12.00 con un massimo di 80 numeri che verranno distribuiti alle ore 07.45
  • Dal lunedì al venerdì dalle ore 13.00 alle ore 17.00 con un massimo di 40 numeri che verranno distribuiti alle ore 12.45

 

 

DESCRIZIONE E FINALITA' DEL SERVIZIO

Le Cure Primarie hanno come obiettivo prioritario quello di garantire a tutte le persone, indipendentemente dal luogo di residenza, dal reddito e dal livello socio-culturale, che per qualsiasi motivo soggiornano sul territorio di competenza, facilità nell’accesso all’assistenza medica primaria, specialistica e alla continuità nella cura, oltre a svolgere funzioni amministrative necessarie al buon governo delle attività proprie del distretto sanitario territoriale.