Elementi Navigazione

Vaccinazioni anti Covid-19

Green Pass - Certificazione Verde Covid-19

Green Pass - Certificazione Verde Covid-19

 

 

Con il Decreto Legge n. 172 del 24 novembre 2021, è stata varata l’introduzione del Green Pass rafforzato, che a partire dal 6 dicembre 2021 sarà necessario per accedere a determinate attività e servizi.

GREEN PASS BASE E RAFFORZATO – Sono diverse le novità introdotte dal nuovo Decreto Legge, promosso dal Governo per contrastare l’aggravarsi della situazione pandemica in Italia.

La novità più significativa è la distinzione fra Green Pass base e rafforzato: mentre per avere il primo sarà sufficiente anche un tampone molecolare a 72 ore, o antigenico a 48 ore, per ottenere il Green Pass rafforzato è necessario, nei 150 giorni (5 mesi) antecedenti, aver completato il ciclo vaccinale oppure essere stato dichiarato guarito dal Covid.

Permangono sia l’obbligo di avere il Green Pass base per i lavoratori, sia l’obbligo di vaccinazione per il personale sanitario. Dal 15 dicembre 2021 sarà necessario possedere il Green Pass rafforzato per determinate categorie di lavoratori:

  • Personale amministrativo della sanità.
  • docente e personale amministrativo della scuola
  • militari
  • forze di polizia, compresa la polizia penitenziaria
  • personale del soccorso pubblico.

Nel periodo fra il 6 dicembre 2021 e il 15 gennaio 2022 il Green Pass rafforzato sarà necessario per accedere alle seguenti attività in zona bianca e in zona gialla:

  • Spettacoli
  • Eventi sportivi
  • Ristorazione al chiuso
  • Feste e discoteche
  • Cerimonie pubbliche

In caso di passaggio in zona arancione, le restrizioni e le limitazioni non scattano, ma alle attività possono accedere i soli detentori del Green Pass rafforzato.

Per ulteriori informazioni e specifiche riguardo il Green Pass è possibile consultare il sito del Ministero della Salute dedicato alla Certificazione verde Covid-19 (Green Pass)

 

 

Cosa succede se si contrae l'infezione da SARS-CoV-2 dopo la somministrazione della prima dose di vaccino?

Con una nuova circolare, il Ministero della Salute chiarisce in merito alla vaccinazione anti-COVID-19 nei soggetti che hanno ha contratto un’infezione da SARS-CoV-2 successivamente alla somministrazione della prima dose di un vaccino con schedula vaccinale a due dosi.

La Circolare emanata ieri dalla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute stabilisce che:

  1. chi ha avuto l'infezione entro il 14esimo giorno dalla somministrazione della prima dose di vaccino deve ricevere, il prima possibile, anche la seconda dose;
  2. per chi invece ha contratto l'infezione oltre il 14esimo giorno dalla somministrazione della prima dose, la schedula vaccinale si intende completata, in quanto l'infezione stessa è da considerarsi equivalente alla somministrazione della seconda dose. Pertanto in questi casi è previsto il rilascio del green pass.

 

Cos'è

Come funziona

Come ottenere la certificazione

Ottieni il codice AUTHCODE

 

Cittadini italiani vaccinati o guariti all’estero (residenti nel territorio Asl Roma 6)

 

I cittadini italiani residenti nella ASL Roma 6, che hanno effettuato vaccinazioni COVID all'estero, possono richiedere la registrazione del certificato attestante vaccinazioni anti Covid-19 eseguite all’estero ai fini del rilascio della Certificazione verde (Green Pass).

Come fare:

  • Rivolgersi al desk dell'HUB Ospedale dei Castelli
    • dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 18.00
  • o presso il medico di medicina di base o pediatra di libera scelta

documentazione da presentare:

  • Certificato vaccinale in originale redatto in lingua inglese e, in caso di altra lingua, accompagnato da una traduzione giurata e fotocopia rilasciata dall’Autorità Sanitaria estera che riporti almeno i seguenti contenuti;
    • Dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);
    • Dati relativi al/ai vaccino/i: denominazione e lotto ed esclusivamente per vaccini approvati dall’Agenzia Europea - Comirnaty (Pfizer BioNtech), Spikevax (Moderna), Vaxzevria (AstraZeneca), Janssen (Janssen-Johnson & Johnson);
    • Data/e di somministrazione del vaccino;
    • Dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).
  • Fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • Tessera sanitaria o codice AIRE.

 

Locandina

 

Come fare per accedere alle attività e ai servizi che richiedono il Green Pass se le condizioni di salute non permettono di fare la vaccinazione o la seconda dose del vaccino.

 

Per accedere ai servizi e alle attività che richiedono un Green Pass, i cittadini residenti nel territorio Asl Roma 6 che non possono ricevere o completare la vaccinazione per motivi di salute - secondo la circ. prot. n° 0059069-23/12/2021-DGPRE - possono utilizzare fino al 31 gennaio 2022 una certificazione di esenzione dalla vaccinazione, rilasciata dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi sanitari regionali o dai Medici di medicina generale o Pediatri di libera scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale. 

Come fare:

  • Rivolgersi al desk dell'HUB Ospedale dei Castelli
    • dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 18.00
  • o presso il medico di medicina di base o pediatra di libera scelta

documentazione da presentare:

  • Documentazione che attesti l’esenzione dalla vaccinazione;
  • Fotocopia di documento di identità in corso di validità;
  • Tessera sanitaria o codice AIRE.